Accesso utente
Carrello shopping
Il tuo carrello è attualmente vuoto.
Visualizza carrello.

Condizioni

Le nostre condizioni di fornitura e pagamento nella versione in vigore si applicano in via esclusiva a tutte le forniture e prestazioni. Le condizioni diverse del committente necessitano della nostra approvazione scritta. Con l’assegnazione di un ordine si accettano implicitamente le nostre “Condizioni commerciali generali” riportate qui di seguito. § 1 Prezzi (1) Tutti prezzi menzionati nel presente catalogo sono IVA esclusa e indicativi. Con la pubblicazione del presente listino prezzi si annullano tutti i precedenti listini prezzi. (2) La fornitura è franco partenza magazzino a Güster, Germania. I costi di imballaggio sono compresi nei prezzi indicati, salvo il committente desideri un imballaggio speciale. § 2 Condizioni di pagamento e sconti • Pagamento entro 10 giorni: 3% sconto cassa, altrimenti 60 giorni data fattura. • Pagamento anticipato c/fattura proforma: 4% sconto cassa (2) In caso di ritardo di pagamento tutti i crediti risultanti dalla relazione d’affari sono immediatamente esigibili. Tuttavia questo non vale se il committente non è responsabile del ritardo di pagamento. Il venditore è autorizzato a calcolare interessi di mora come previsto dai regolamenti di legge. (3) Il committente è tenuto al pagamento del prezzo di vendita come da comma 1 anche in caso di reclamazione, fatto salvo un regolamento della differenza in un momento ulteriore. Non esiste dunque un diritto di ritenzione. (4) Tutti gli accrediti di pagamenti esteri devono essere per noi esenti da spese. Ci riserviamo l’esecuzione degli ordini dietro pagamento in contrassegno o anticipato. (5) Il committente può far valere solo i crediti non contestati o esecutivi. (6) A partire da un valore d’ordine netto pari a • 1.000 EURO, concediamo uno sconto del 3% § 3 Fornitura (1) La merce è imballata come da standard. Il venditore è autorizzato a eseguire forniture parziali a) se la fornitura parziale è di utilità per il committente nell’ambito dello scopo d’uso contrattualmente definito, b) se la fornitura del resto della merce ordinata è garantita c) se a seguito di ciò non derivano al committente importanti svantaggi o costi supplementari, a meno che il venditore non si sia dichiarato disposto ad assumere tali costi. Le forniture parziali eseguite e fatturate dal venditore devono essere regolamentate nell’ambito delle condizioni di pagamento. (2) I termini di consegna annunciati dal venditore sono in linea di massima indicativi, fatto salvo che un termine di consegna fisso sia stato espressamente garantito per iscritto dal venditore. L’obbligo di fornitura del venditore è soggetto al suo rifornimento tempestivo e corretto da parte dei suoi subfornitori. Il venditore è autorizzato a recedere dal contratto se non è responsabile della ritardata, mancata o errata consegna da parte dei suoi subfornitori. Se si presenta un ostacolo alla fornitura la cui causa è il committente, questi ha l’obbligo di assumere tutti i costi che ne sono già derivati e che ne deriveranno. (3) In caso di inosservanza del termine di consegna il committente ha diritto a recedere dal contratto solo dopo aver posto al venditore, per iscritto, una proroga di consegna adeguata di almeno due settimane, a meno che non sia stato convenuto un termine di consegna fisso, o che il committente dimostri che, a seguito del ritardo, non è più interessato alla fornitura. (4) La spedizione si effettua sempre a conto e rischio del committente, salvo accordi differenti. Fondamentalmente, il rischio è trasferito al committente al momento in cui la merce è consegnata all’impresa di spedizioni (posta, ferrovie, spedizioniere, corriere ecc.). (5) Il venditore assicura la spedizione contro il furto, la rottura e i danni da trasporto o altri rischi assicurabili, solo dietro richiesta espressa del committente e a spese di quest’ultimo. (6) Se nell’ambito di un ordine il committente mette a disposizione del venditore motivi da stampare, scritte, loghi e simili ai fini della lavorazione, il committente è il solo su cui incombe la responsabilità di garantire che l’uso di tali simboli, o il modo in cui se ne fa uso nell’ambito dell’ordine, non violi i diritti di terzi. È obbligo del committente ottenere presso terzi abilitati le necessarie autorizzazioni o concessioni di licenza e presentarle, su richiesta, al venditore. In caso di avvio di azioni di rivendicazione, il committente è obbligato a escludere la responsabilità del venditore nei confronti dei terzi richiedenti o a farlo a prima richiesta. § 4 Garanzia per vizi (1) Le informazioni sul peso, le misure, il volume, la potenza, i colori ecc. sono puramente indicative, a meno che esse non siano state espressamente garantite o qualora l’utilizzabilità ai fini dello scopo contrattualmente previsto presupponga una precisa concordanza. (2) La scadenza della garanzia è di un anno dalla consegna; di due anni per i consumatori. (3) Gli oggetti forniti devono essere attentamente esaminati immediatamente dopo la consegna al committente o al terzo da egli designato. Essi sono considerati come accettati quando il venditore, entro otto giorni lavorativi dalla consegna dell’oggetto fornito o altrimenti entro otto giorni lavorativi dalla scoperta del vizio, non riceva per iscritto un reclamo per vizi palesi o altri vizi identificabili eseguendo immediatamente un’ispezione accurata. (4) Su richiesta del venditore e solo previo accordo, l’oggetto fornito contestato deve essere rispedito franco di porto al venditore. In caso di reclamo giustificato, il venditore rimborsa i costi dell’iter di spedizione più conveniente; ciò non si applica qualora i costi aumentino perché l’oggetto fornito si trova in un luogo diverso da quello d’utilizzo conforme. (5) In caso di vizi materiali degli oggetti forniti, il venditore è tenuto e legittimato in primo luogo alla riparazione o alla fornitura sostitutiva, in base a una sua scelta da prendersi entro un termine adeguato. In caso d’insuccesso il committente può recedere dal contratto o ridurre adeguatamente il prezzo d’acquisto. § 5 Risarcimento danni (1) Il venditore è responsabile solo per dolo o colpa grave da parte dei suoi organi, rappresentanti legali e personale ausiliario, nonché in caso di violazione di obblighi contrattuali fondamentali (obblighi cardinali). (2) Per la violazione colposa di obblighi cardinali, la responsabilità è limitata ai danni prevedibili e tipici in base al contratto. (3) L’esclusione e la limitazione di responsabilità non si applicano ai danni cagionati alle persone nonché ai danni a cose di uso privato come definito dalla legge sulla responsabilità del produttore, o quando una responsabilità sia imposta per legge. (4) I diritti al risarcimento nei confronti di aziende si prescrivono al più tardi entro un anno dall’inizio legale del termine di prescrizione, a meno che essi non siano susseguenti ad azione deliberata. § 6 Riserva di proprietà (1) Il venditore si riserva la proprietà sulla merce fornita fintanto che non siano stati soddisfatti tutti i crediti derivanti dalla relazione commerciale, anche nel caso di pagamento di merci specificatamente designate. (2) Il committente è autorizzato a alienare le merci fornite con riserva di proprietà (merce riservata) nell’ambito di normali scambi commerciali. Pignoramenti e cessioni a titolo di garanzia sono proibiti. In caso di alienazione della merce riservata, il committente cede già ora al venditore, a titolo di garanzia, il credito da ciò risultante, insieme ai diritti accessori, nei confronti dell’acquirente. Lo stesso vale per altri crediti che intervengano al posto della merce riservata oppure sussistano altrimenti in riferimento alla merce riservata, quali ad esempio diritti di assicurazione o diritti per indebita manipolazione in caso di smarrimento o distruzione. (3) Il trattamento e la lavorazione della merce riservata si effettuano per il venditore in qualità di fabbricante ai sensi del § 950 BGB, senza che ne risultino obblighi per il venditore. Qualora la merce riservata sia lavorata, unita o mescolata con altri oggetti non appartenenti al venditore, quest’ultimo acquisisce comproprietà del nuovo bene in relazione al valore contabile della merce riservata rispetto al valore contabile delle altre merci. Se a seguito dell’unione, mescolamento o lavorazione, il venditore non è più proprietario, il committente cede già ora al venditore i diritti che gli spettano, di proprietà o in corso di maturazione, riguardanti il nuovo oggetto o il nuovo bene, in relazione al valore contabile della merce riservata, assicurandone la custodia gratuita per il venditore. I diritti di proprietà che così ne derivano hanno valore di merce riservata ai sensi del presente comma. (4) Il venditore autorizza, con diritto di revoca, il committente a riscuotere a proprio nome, per conto del venditore, i crediti ceduti al venditore. Il venditore ha diritto di revocare in qualsiasi momento tale autorizzazione di riscossione. Non appena avviene la revoca, il committente comunica al venditore il nome e l’indirizzo dei suoi clienti. (5) Su richiesta del committente, il venditore toglie la riserva sulla merce nonché, a sua scelta, sui beni o i crediti che la sostituiscono, a condizione che il valore abbia superato di oltre il 50% l’importo dei crediti garantiti. § 7 Diritto applicabile e foro competente (1) Si applica il diritto tedesco ad esclusione della Convenzione delle Nazioni Unite per i contratti sulla compravendita internazionale di merci. (2) Foro competente per tutte le possibili controversie derivanti dal rapporto commerciale tra il venditore e il committente è, nella misura consentita dalla legge, 23909 Ratzeburg, Germania. Il venditore ha diritto a avviare azione legale presso il foro competente del committente. (3) Se una clausola del contratto o delle presenti condizioni di fornitura e pagamento è nulla, la validità delle rimanenti disposizioni non ne è pregiudicata. Al posto della disposizione nulla nonché in caso di lacune nel contratto o nelle presenti condizioni di fornitura e pagamento, si considera stipulata quella clausola legalmente valida che le parti contraenti avrebbero stipulato in vista di realizzare gli obiettivi economici del contratto e lo scopo delle presenti condizioni di fornitura e pagamento, se avessero saputo di tali lacune. Nota: Attiriamo l’attenzione sul fatto che il commercio al dettaglio è obbligato a consegnare al consumatore finale, insieme alla merce, le avvertenze CE che accompagnano alcuni articoli separatamente. Condizioni di fornitura e pagamento Gollnest & Kiesel GmbH & Co. KG · Roseburger Straße 30 · D-21514 Güster Telefono +49 (0)41 58 - 88 22-0 · Fax +49 (0)41 58 - 88 22-22

I nostri marchi
Um unsere Webseite nutzerfreundlich zu gestalten und bestimmte Funktionen umzusetzen, verwenden wir Cookies und andere Trackingtechnologien (z.B. Pixel). Auf unserer Webseite kommen Cookies zum Einsatz, die für den Betrieb unseres Online-Angebotes technisch notwendig sind. Für die Auslieferung dieser Cookies bedarf es keiner Einwilligung von Ihnen. Darüber hinaus nutzen wir jedoch auf Grundlage einer Einwilligung weitere Cookies/Trackingtechnologien mitunter von Drittanbietern - und zwar zu Analyse-/Statistik-, zu Werbungs-/Marketingzwecken ggf. unter Erstellung eines pseudonymisierten Benutzerprofils von Ihnen und zur Anzeige von externen Medien. Mit dem Anklicken des Buttons "Alle Akzeptieren" willigen Sie in die Speicherung dieser technisch nicht erforderlichen Cookies auf Ihrem Endgerät und in den Einsatz der anderen Trackingtechnologien ein. Dies schließt Ihre Einwilligung in die Verwendung der, mit den Cookies/Trackingtechnologien verarbeiteten Daten für die angegebenen Zwecke ein. Sie können auch einzelne Kategorien aussuchen und dann auf "Akzeptieren" klicken.
Alle Informationen zu Cookies finden Sie hier
Notwendige Cookies
Statistik Cookies
Marketing Cookies